Le Leggi del cricket (Laws of cricket) è il testo ufficiale che disciplina il regolamento del gioco del cricket, stabilite dal Marylebone Cricket Club nel 1788 e successivamente adottate dall’International Cricket Council (ICC) come regolamento unico del gioco. Si preferisce usare la dizione “leggi” al posto del termine “regole” usato negli altri sport, perché questo insieme di norme disciplina non solo lo svolgimento della partita ma anche una serie di prescrizioni morali e di comportamento ritenute intrinseche del gioco stesso.

La storia

Il cricket non ha un momento di origine chiara, poiché già nel corso dell’Europa rinascimentale venivano giocati diverse versioni di giochi in cui si doveva battere una palla con una mazza. In seguito lo sport andò definendosi sempre più e si diffuse, in molte varianti, specialmente presso l’aristocrazia. Nel settecento il cricket era di gran lunga lo sport più diffuso tra le classi abbienti del Regno Unito ma veniva praticato ancora per tradizione orale e in assenza di un regolamento unico, pertanto variava molto da zona a zona. Il primo tentativo di codificare un regolamento scritto si ha nel 1744 a Londra ma la cosa non venne seguita praticamente da nessun club al di fuori della capitale e presto cadde in disuso.

Nel 1755 un gruppo di club produsse una serie di regole di carattere generale, non disciplinando quindi ogni aspetto del gioco ma fornendo solo delle linee guida, seguite peraltro solo dal ristretto numero dei club firmatari. Questo codice venne integrato una prima volta nel 1774, l’anno successivo ne fu diffusa una versione stampata e nel 1786 venne nuovamente ampliato.

Il 30 maggio 1788 i membri del Marylebone Cricket Club scrissero un loro regolamento e lo proposero alle altre associazioni, a differenza del precedente questo testo disciplinava ogni aspetto del gioco, ottenendo subito successo e venendo adottato da un numero sempre crescente di club e di associazioni, non mancarono tuttavia casi di associazioni che inizialmente si rifiutarono di seguire questo testo. Nel corso degli anni il testo subì diversi ampliamenti, il maggiore dei quali nel 1809, introitando nuove norme come la dichiarazione, il follow on, le dimensioni degli attrezzi di gioco, ecc.

Nel 1947 il codice venne riorganizzato dal MCC e nel 1980 vennero aggiunte le conversioni delle varie dimensioni anche con il sistema metrico (precedentemente erano indicate solo con le unità di misura del sistema imperiale). Nel 1992 furono approvate altre piccole modifiche, mirate principalmente a fare chiarezza in determinati situazione poco chiare. Nel 2000 l’intero testo fu riscritto in un inglese più moderno e più comprensibile, mantenendone però intatti i contenuti e fu aggiunto il preambolo con lo spirito del gioco e venne standardizzata la misura degli Over in 6 lanci (cosa de facto già avvenuta vent’anni prima). Le ultime modifiche risalgono al 2010.